FOLLOW ME ON

LETTORI FISSI

giovedì 22 dicembre 2016

“Ti sei mai chiesto cosa pensa tuo figlio quando fumi?”

Da quando è sbarcata in Italia, la sigaretta elettronica ha letteralmente rivoluzionato le abitudini dei fumatori.
Quel che è certo, infatti, è che indipendentemente dall’uso che ne si fa – alcuni, per esempio la utilizzano per smettere di fumare o almeno provarci, altri per fumare in tutti quei luoghi dove le normali sigarette non sono ammesse, come per esempio sull’aereo – in tutti i casi la sigaretta elettronica è entrata a far parte della vita quotidiana di fumatori ed ex fumatori.

Indubbiamente i benefici della sigaretta elettronica sono molteplici, e chi l’ha provata almeno una volta nella vita li riconosce immediatamente.

I risultati dimostrano come l’utilizzo di vaporizzatori personali abbinati a liquidi SENZA NICOTINA, sia da ritenere di gran lunga meno nocivo rispetto al consumo di sigarette tradizionali.

Tutti, infatti, sappiamo che fumare sigarette fa male non solo ai fumatori ma produce disagi anche per le persone vicine nonostante si faccia sempre attenzione a non fumare in loro presenza.

A tal proposito, Matteo Viviani, storico inviato del programma “Le Iene”, ha intervistato dei bambini figli di fumatori. Così i genitori tabagisti, ascoltando nella stanza accanto l’intervista, hanno scoperto cosa pensano i figli del loro vizio: c’è chi evita di baciare il papà perché sa di tabacco, chi è cosciente che le sigarette siano dannose per i genitori e per questo si preoccupa. In generale ne emerge che ai bambini le sigarette fanno proprio schifo.

La soluzione quindi qual è ?

Sicuramente smettere di fumare qualsiasi cosa è la migliore... Se proprio non si riesce, utilizzare l’ e-cig con liquidi senza nicotina riduce drasticamente i rischi per la salute umana e, di sicuro, non provoca disgusto ai bambini.

E’ comunque sempre consigliato l’acquisto di liquidi di produzione italiana, con documentazione e certificazioni attendibili sul loro contenuto, prestando molta attenzione a quelli di importazione e di dubbia provenienza.

Affermata nel corso degli anni tra i primi produttori di liquidi aromatizzati per vaporizzatori personali (ex sigarette elettroniche), sia in versione "pronto" sia negli aromi concentrati più adatti alla clientela amante del "fai da Te", Vaporart è un’azienda nata nel 2013 e tutto il processo produttivo (produzione, laboratori, confezionamento e distribuzione) è localizzato in Italia, in particolare in Lombardia. I prodotti utilizzati per comporre i liquidi sono di purezza di grado farmaceutico e con Certificazione Europea FU e EP, analizzati presso il laboratorio di Tossicologia Forense di Milano e altri laboratori certificati.

Nessun commento:

Posta un commento